CAUSE ED EFFETTI DI UN MATERASSO NON IDONEO

MATERASSI TROPPO MOLLI

Un comune materasso a molle, non calibrato sulle reali esigenze e sulle diverse patologie, risulta inappropriato e favorisce l’assunzione di posture scorrette.

Materassi troppo molli presentano affossamentiavvallamenti che possono causare:

  • disturbi alla colonna vertebrale
  • dolori muscolari
  • mal di schiena
  • infiammazioni del tratto cervicale e lombare
  • cattiva circolazione
  • crampi

MATERASSI TROPPO RIGIDI

Materassi troppi rigidi, impropriamente detti ortopedici, non accolgono il corpo in maniera adeguata e alterano il sistema muscolo-scheletrico provocando:

  • cervicalgie
  • discopatie
  • lombalgie
  • sciatalgie
  • artrosi

CATTIVA CIRCOLAZIONE

DISFUNZIONI E DISTURBI

La pressione esercitata sui tessuti da un sistema di riposo non idoneo provoca malfunzionamenti alla circolazione sanguigna e linfatica:

  • Sindrome delle gambe pesanti
  • Varici
  • Ritenzione idrica e cellulite
  • Formicolii e pruriti

con il tempo questi disturbi possono trasformarsi in vere e proprie patologie:

  • Insufficienza venosa
  • Flebiti
  • Trombosi
  • Edemi

LA COLONNA VERTEBRALE

La colonna vertebrale è il principale sostegno del corpo umano e assolve a varie funzioni: mantiene in equilibrio il corpo, protegge il midollo spinale, garantisce il movimento. Essa è costituita da 33/34 vertebre (7 cervicali, 12 dorsali o toraciche, 5 lombari, 5 sacrali e 4/5 coccigee) collegate tra loro da dischi intervertebrali che fungono da ammortizzatori naturali, attutendo i colpi, le pressioni e gli shock che si verificano nella quotidianità.

DOLORI E PATOLOGIE

La corda spinale, costituita da milioni di nervi, si trova nella colonna vertebrale. I nervi della corda spinale escono dalle aperture tra le vertebre e si connettono con gli organi interni: muscoli, articolazioni, legamenti, tendini e le altre parti del corpo. Queste connessioni sono vitali per il benessere di ognuno.

C 1 – Flusso di sangue alla testa, Ipofisi, scalpo, ossa del viso, cervello, orecchio interno e medio, sistema nervoso simpatico, occhi, orecchie.

C 2 – Occhi, Nervi ottici, nervo acustico, seni nasali, ossa mastoidee, lingua, fronte, cuore.

C 3 – Guance, orecchio esterno, faccia, ossa, denti, nervo facciale, polmoni.

C 4 – Naso, labbra, bocca, trombe d’ustachio, membrana mucosa, polmoni.

C 5 – Corde vocali, linfonodi, faringe.

C 6 – Muscoli del collo, spalle, tonsille.

C 7 – Ghiandola tiroidea, borse delle spalle, gomiti.

T 1 – Braccia dal gomito in giù comprese le mani, polsi e dita, esofago e trachea, cuore.

T 2 – Cuore comprese le sue valvole e coronarie, polmoni, bronchi.

T 3 – Polmoni, bronchi, pleura, torace, seno, cuore.

T 4 – Cistifellea, coledoco, cuore, Polmoni, bronchi.

T 5 – Fegato, plesso solare, circolazione generale, cuore, esofago, stomaco.

T 6 – Stomaco, esofago, peritoneo, fegato, duodeno.

T 7 – Pancreas, duodeno, stomaco, fegato, milza, cistifellea, peritoneo.

T 8 – Milza, stomaco, fegato, pancreas, cistifellea, corteccia surrenale, intestino piccolo, piloro.

T 9 – Corteccia surrenale, pancreas, milza, cistifellea, ovaie, intestino piccolo.

T 10 – Reni, appendice, testicoli, ovaie, utero, corteccia surrenale, milza, pancreas, intestino grosso.

T 11 – Reni, ureteri, intestino grosso, vescica, midollare del surreno, corteccia surreno, utero, ovaie, valvola ileocecale.

T 12 – Intestino piccolo, dotti linfatici, intestino grosso, vescica, utero, reni, valvola ileocecale.

L 1 – Intestino grosso, canali inguinale, utero.

L 2 – Appendice, addome, coscia, vescica.

L 3 – Organi sessuali, utero, vescichette seminali, ginocchio, prostata, intestino grosso.

L 4 – Prostata, muscoli della bassa schiena, nervo sciatico.

L 5 – Gamba bassa, caviglia, piede, prostata.

Sacro – Ossa iliache, natiche, retto, genitali, vescica, prostata.

Coccige – retto, ano.

ACARI

ALLERGIE E DISTURBI RESPIRATORI

Secondo un recente sondaggio il 30-35% delle persone soffre di allergie. Fra gli allergeni più comuni e resistenti troviamo gli acari della polvere responsabili di:

  • Riniti
  • Asma
  • Congestione nasale
  • Arrossamento degli occhi
  • Prurito a naso e gola

 

I materassi di vecchia generazione, umidi e poco ventilati, rappresentano l’habitat perfetto per la proliferazione di acari, batteri e muffe.

L'INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

ONDE E CAMPI NOCIVI

L’elettrosomg domestico è generato da tutti gli apparecchi elettrici ed elettronici presenti in casa (TV, smartphone, WI-FI, PC, radio, ecc.).

L’esposizione prolungata ai campi elettromagnetici (CEM) è altamente rischiosa per la salute in quanto provoca numerosi disturbi come cefalee, stress, irritabilità, ecc.

I rischi sono direttamente proporzionati all’intensità e alla grandezza delle onde. La portata di tali campi viene amplificata dalle parti metalliche presenti nei comuni materassi a molle e nelle reti in ferro, influendo sul sistema nervoso e sulla qualità del riposo.